Previsioni sulla campagna olivicola mondiale 2010/11

15 ottobre 2010

La produzione globale EU per la nuova campagna non dovrebbe presentare particolari differenze rispetto a quella passata, la Grecia superata la deblache 2009 dovuta ai roghi che hanno falcidiato il paese ellenico contenderà all’Italia la seconda posizione come più grande produttore mondiale. La produzione dello stivale purtroppo potrebbe non essere così positiva come era lecito sperare nei mesi passati, si incrociano le dita ma, soprattutto al centro nord e nell’oriente della Sicilia ci sono aree che hanno risentito eccessivamente dei temporali estivi. La Spagna rimane di gran lunga leader mondiale, con una stagione che si preannuncia molto positiva su tutto il territorio. Ottime le previsioni per il Portogallo e stabili quelle Francesi. Fuori dall’ Unione Europea si prevede un buon risultato in Turchia e ottimo nei paesi medio orientali, Siria, Israele ed Iran. La Tunisia potrebbe registrare un crollo verticale di produzione (-20%), mentre gli altri paesi Africani che si affacciano sul mediterraneo dovrebbero registrare un risultato stabile o positivo.

Questo elemento è stato inserito in blog. Aggiungilo ai segnalibri.